CENNI SULL’ ARGENTO

L’argento è l’elemento chimico che, nella tavola periodica, ha simbolo Ag (dall’abbreviazione del latino Argentum) e numero atomico 47. È un metallo di transizione tenero, bianco e lucido, molto duttile e malleabile, appena più duro dell’oro, con una lucentezza metallica bianca che viene accentuata dalla lucidatura. L’Argento ha la maggiore conducibilità elettrica tra i metalli, anche superiore a quella del Rame ma ha lo svantaggio di essere più costoso. L’Argento puro ha anche la maggiore conducibilità termica tra tutti i metalli.
L’argento è stabile nell’aria pura e nell’acqua pura, non sembra ossidarsi a temperatura ambiente in aria ma scurisce quando è esposto all’ozono, all’acido solfidrico o all’aria contenente tracce di composti dello zolfo.

I solfuri attaccano l’argento rapidamente, come fanno con il rame, e la velocità di ossidazione in atmosfera è determinata dal quantitativo di atomi di zolfo presenti in essa.

L’ossido che si forma riduce il potere riflettente dell’argento e ne aumenta la resistività, tuttavia, l’oggetto può essere pulito, lucidato e riportato alla lucentezza iniziale.

Il metallo puro è molto morbido, difficile da lavorare, quindi ha bisogno di legarsi a parti di rame o ottone per poter essere manipolato più facilmente. Le leghe più comuni sono quelle argento-rame chiamate rispettivamente “Sterling Silver “ ( 92,5 % di Argento[Ag] minimo ) e “Coin Silver “ ( 90% Argento[Ag] – 10% Rame[Cu] ).

Lo Sterling deve contenere almeno la percentuale indicata di argento(92,5%) ecco perché detta 925 . Il resto non è soggetto a restrizioni, anche se normalmente è rame in quanto altri metalli non hanno la sua efficacia come induritore.

Gli usi tipici di questa lega sono molteplici . E’ stata usata dall’antichità fino praticamente ai giorni nostri . Il rame effettivamente ha effetto indurente sull’argento ma abbassa considerevolmente il punto di fusione così come le conducibilità termiche ed elettriche . Lo sterling Silver è usato nei servizi da tavola e per la gioielleria . Il coin Silver è stato usato negli Stati Uniti quale metallo da moneta, come accennato anche dal nome, e viene correntemente usato nei contatti elettrici quando l’argento puro non può essere usato perché troppo molle o può essere soggetto a pitting (fenomeno di corrosione localizzata, invisibile ad occhio nudo).

Per Titolo si intente la percentuale minima di argento presente in una lega ma le leghe di Argento-rame non sono solo la 925(92,5% d’Argento) e la 900(90,0% d’Argento)…ce ne sono molte altre in base alla legislazione del Paese cui appartengono e variano da una percentuale di 800 millesimi a quella più pura di 999. I lingotti d’Argento hanno normalmente titolo 999/1000, una lega composta cioè da 99,9% d’Argento puro.

 

[le informazioni contenute in questa pagina sono state ricavate da svariate ricerche effettuate in rete]

6 Risposte

  1. Simona ha detto:

    Buongiorno, nonostante avessi letto i tuoi avvertimenti sull’acquisto di filo d’argento per principianti, testarda come sono, non solo l’ho acquistato, ma ho anche sbagliato grandezza e adesso ho del filo d’argento 0,2 mm che uso malissimo perché si spezza con niente. Puoi darmi un aiuto? Un filo tanto sottile a cosa può servire? Puoi darmi qualche idea? Grazie e complimenti per il sito.
    Simona

    • Giorgia Iorio ha detto:

      Ciao Simona, grazie per aver visitato il mio sito e per i complimenti. Rettifico la mia risposta in quanto avevo letto che lo spessore da te acquistato fosse da 2mm invece ora leggendo meglio mi rendo conto che invece lo hai acquistato molto sottile, 0,2 mm. Si in effetti hai scelto uno spessore troppo sottile per creare la base di qualsiasi gioiello. Come mai hai acquistato subito l’argento invece di provare prima con alluminio o rame? è per questo che consiglio di evitarlo all’inizio. Quelli così sottili spesso vengono utilizzati per creare lavori ad uncinetto o per rivestire i fili più spessi oppure si possono utilizzare per lavori molto piccoli che necessitano di piegature altrettanto piccole per cui il filo da 0,5 mm non sarebbe appropriato perché dopo un po’ non si piegherebbe più bene e renderebbe il lavoro generale poco elegante. Il filo da 2mm e quello da 0,3mm sono perfetti per il rivestimento di un filo più spesso arrotolandoli intorno ad esso. A questo punto ti consiglio o di accantonarlo per quando sarai pronta a lavorare l’argento oppure di acquistare un filo da 0,8mm o da 1mm e lavorarlo rivestendolo con il filo sottile da 2mm. Non c’è molto da fare in questo caso.

      Spero di aver chiarito i tuoi dubbi.
      A presto e fammi sapere cosa riesci a fare col filo da 0,2mm 😉

  2. Francesco ha detto:

    Ciao Giorgia,

    Intanto, complimenti per le cose che fai e per la tua generosità nel dispensare consigli utili…

    Ho iniziato quest’estate per scherzo a lavorare filo di ferro e di rame (il mio lavoro istituzionale è fare dolci…) e ho fatto degli orecchini e un bracciale….è veramente entusiasmante riuscire a creare qualcosa di carino partendo da un semplice filo di metallo!…oltre che rilassante. Trovo interessante anche ribattere il filo con il martello in certi punti per farlo diventare piatto….
    E’ bella la sfida di fare tutto con un unico filo, senza saldature….mi piace anche molto la parte iniziale del lavoro, quella mentale legata al progetto dell’oggetto da fare…
    Alcune domande ancora, dove si possono comprare fili di argento (o d’oro) e svaroski? esistono incudini e martelli in miniatura per questo tipo di lavori? hai informazioni su come si può realizzare la doratura (coating?) del rame con oro?

    Un caro saluto e complimenti ancora !

    Francesco

    PS potresti rispondermi al mia posta ? ### …grazie!

    • Giorgia ha detto:

      Ciao Francesco benvenuto.
      Grazie per tutti i complimenti…li apprezzo davvero! 😉
      Anche io trovo interessante ribattere il filo per appiattirlo, anche se fino ad ora ancora non l’ho mai usato nei miei lavori…ciò che mi serviva è rimasto a L’Aquila e non posso recuperarli per ora. Mi piace anche la parte iniziale della progettazione…proprio come a te.
      Venendo alle tue domande….per i fili d’Argento e gli swarovski puoi rivolgerti ai siti quali Le Gazze Ladre, Perles&co, Creazioni fantasia, Happyland……ce ne sono anche altri ma per ora questi sono quelli che mi ricordo….puoi trovare i link in un commento che ho scritto per Rosa in questa pagina: https://www.filidargento.com/?page_id=544
      Si esistono incudini in miniatura e martelli per questo tipo di lavori…però sono difficili da trovare…i siti americani sono i più forniti…cerca su e-bay e vedrai che trovi qualcosa.
      Sul Coating non so granché ma ecco cosa ho trovato: https://www.tigiesse.com/e-coating.html

      Si lo so non è molto…ma è difficile trovare queste info online…devi stare a cercare per tanto tempo e non è detto che trovi qualcosa. Prova a digitare su Google.

  3. Giorgia ha detto:

    Grazie Ale!
    No che non mi dispiace, basta che linki direttamente le pagine in questione. 😉

  4. Alessia ha detto:

    Come al solito devo dirti che sei “preziosa”. Ti dispiace se prossimamente linko le tue rubriche in un post?
    Alessia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.